Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

Igiene del lavoro e comunicazione del rischio

Oggetto:

Occupational health and risk communication

Oggetto:

Anno accademico 2013/2014

Codice dell'attività didattica
MFN1206
Docenti
Prof. Giorgio Gilli
Dott. Alessandro Magnanensi
Corso di studi
[f008-c508] LM in Biologia dell'Ambiente (Classe LM-06)
Anno
2° anno
Periodo didattico
II semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
MED/42 - igiene generale e applicata
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Modalità d'esame
Esame orale.
Prerequisiti
Laurea triennale in discipline scientifiche, Nozioni di base di Igiene generale ed Epidemiologia.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il Corso è finalizzato all'acquisizione delle basi scientifiche e culturali dell'Igiene del Lavoro con riferimento ai principali fattori di rischio occupazionali e alla prevenzione primaria, secondaria e terziaria in ambito occupazionele.  Il modulo di IGIENE del LAVORO, intende formare gli studenti sulla normativa in materia di Igiene del lavoro con particolare riferimento al Decreto Legistativo  N. 81 del 2008 e fornire conoscenza sulle principali figure coinvolte secondo la normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro. Gli studenti acquisiscono nozioni su: - i principali rischi per la salute dell'uomo (chimici, fisici e biologici) presenti in differenti ambiti di lavoro, - i limiti di esposizione ad agenti nocivi e al monitoraggio ambientale e biologico, - metodologie utili  per affrontare la valutazione dei rischi per la salute. Il modulo COMUNICAZIONE del RISCHIO fornisce le principali conoscenze in merito alla comunicazione del rischio in differenti ambienti di vita e di lavoro.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

I risultati attesi dalla frequeza del Corso sono l'acquisizione di una preparazione scientifica che consenta di affrontare e interpretare le problematiche inerenti i rischi per la salute dell'uomo in ambiente lavorativo, e di valutare, gestire e comunicare i rischi in ambito occupazionale in un'ottica preventiva.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Verifica orale attrverso l'elaborazione e l'esposizione di relazioni inerenti particolari problematiche in ambienti lavorativi a rischio.

Oggetto:

Attività di supporto

Uscite didattiche in ambienti lavorativi ed incontri con i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione.

Oggetto:

Programma


Modulo 1:  Igiene del Lavoro
Panorama normativo e storia  in materia di Igiene del Lavoro con particolare riferimento al Decreto Legislativo n°81 del 9/04/2008.
Il datore di lavoro, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e il medico competente.
Rischi e Pericoli negli ambienti di lavoro. Classificazione dei rischi (agenti fisici, chimici, biologici, fattori biomeccanici e relazionali).
La valutazione del rischio: significato e metodologia.  La valutazione del Rischio in ambiente lavorativo. Il documento della valutazione dei rischi.
La sorveglianza sanitaria della salute dei lavoratori. I limiti di esposizione ad agenti nocivi, il monitoraggio ambientale e biologico.
Indicatori ambientali e indicatori di esposizione: Threshold Limit Values (TLV) e  Biological exposure indices (BEIs). Il ruolo dell’epidemiologia nello studio della patologia da lavoro.
Analisi di casi-studio inerenti la valutazione dei rischi in differenti ambienti lavorativi.
Totale
Modulo 2:  Comunicazione del rischio
La valutazione del rischio. Introduzione alla comunicazione del rischio negli ambienti di vita: definizioni, elementi caratterizzanti, applicazioni pratiche.
Canali comunicativi della comunicazione del rischio, il peso dei media e delle pubbliche relazioni. Risk management process. L’appello alle emozioni.
La credibilità del comunicatore.La fabbrica della credibilità, l’autopersuasione. La persuasione discutibile, il potere delle scuse, educazione e propaganda. La trappola della razionalizzazione, il messaggio e la sua formulazione.
La persuasione diretta. Cosa fa notizia. L’inefficienza delle campagne d’informazione. Come resistere e bloccare la propaganda.



The course is aimed at the acquisition of scientific and cultural bases of hygiene of work with reference to the main occupational risk factors, the resulting disease and primary and secondary prevention-related work environments. In recent years, various regulations and in particular the DL 81/08 explicitly stressed the need to ensure safety in the workplace, particularly from the point of view of the risk assessment of biological, chemical and physical.
The course aims to provide knowledge and skills to perform assessments on limits of exposure to harmful agents and the environmental and biological monitoring. It will also make reference to the communication techniques needed to represent the health risk to different stakeholders ..
The student will be able to - to analyze, identify problems and find solutions to typical health and hygiene in the workplace also through an analysis of health risk - objectively assess and communicate current sanitation problems in a scientific perspective and preventive .


Il corso è finalizzato all’acquisizione delle basi scientifiche e culturali dell’Igiene del lavoro con riferimento ai principali fattori di rischio occupazionali, alle patologie conseguenti e alla prevenzione primaria e secondaria correlati agli ambienti di lavoro. Negli ultimi anni, diverse normative ed in particolare il D.L 81/08 hanno sottolineato in modo esplicito l’esigenza di garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare dal punto di vista della valutazione dei rischi biologici, chimici e fisici.
Il corso si propone di fornire le conoscenze e le competenze per poter effettuare valutazioni in merito a limiti di esposizione ad agenti nocivi e al monitoraggio ambientale e biologico. Si farà inoltre riferimento alle tecniche di comunicazione necessarie a rappresentare il rischio sanitario a differenti portatori di interesse..
L’allievo dovrà essere in grado di - analizzare, identificare e trovare soluzioni a problemi igienico sanitari caratteristici dei luoghi di lavoro anche mediante un’analisi di rischio sanitario; - valutare e comunicare oggettivamente attuali problemi igienico-sanitari in un’ottica scientifica e preventiva.


Il materiale didattico presentato a lezione è disponibile sul sito internet .
Dal punto di vista didattico, si ritiene opportuno che gli allievi prima seguano le lezioni e poi venga loro successivamente fornito il materiale didattico utilizzato.

E’ fortemente consigliato l’utilizzo del seguente materiale per approfondimenti e integrazioni:
Articoli della letteratura scientifica internazionale forniti dal docente.

Infine sono di seguito indicati altri siti internet di interesse:
http://www.iarc.fr/
http://www.who.it
http://www.epicentro.iss.it/
http://www.inail.it/
http://www.osha.gov/
http://www.societadiergonomia.it/
http://www.ergonomics.org.uk/
http://hfes.org/
http://ergo.human.cornell.edu/
http://www.engin.umich.edu/dept/ioe/C4E/
http://www.lboro.ac.uk/departments/hu/research.html




Scritto e orale separati.


Non è richiesta nessuna propedeuticità.

La frequenza alle lezioni non è obbligatoria; per i corsi di laboratorio e le attività di esercitazione relative ai corsi la frequenza è obbligatoria e non può essere inferiore al 70% delle ore previste.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Professione Igienista. Manuale di Igiene ambientale e territoriale. Casa Editrice Ambrosiana. Milano Febbraio 2010.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 26/06/2014 14:14
Location: https://lmbiologia.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!