Vai al contenuto principale


REGOLAMENTO TESI

Laurea Magistrale in Biologia dell'Ambiente

 

Prova finale e Regolamento tesi
(
estratto dal Regolamento Didattico e dal Manifesto degli Studi A.A. 2017-2018)

1. Dopo aver superato tutte le verifiche delle attività formative incluse nel piano di studio e aver acquisito almeno 120 crediti, ivi compresi quelli relativi alla preparazione della prova finale, lo studente, indipendentemente dal numero di anni di iscrizione all'università, è ammesso a sostenere la prova finale, la quale consiste nella presentazione e discussione di una tesi, davanti a una commissione composta da non meno di 7 e non più di 11 membri.

2. Regolamento tesi

La tesi consiste in una dissertazione scritta inerente tematiche di Biologia dell'ambiente organizzata secondo i canoni accettati dalla comunità scientifica internazionale. Va preparata sotto la guida di un relatore, i) docente/ricercatore interno afferente al Corso di Laurea Magistrale in Biologia dell'Ambiente o ii) docente/ricercatore esterno appartenente a uno dei Settori Scientifico Disciplinari inclusi nell'offerta didattica erogata dal corso di Laurea e afferente alla Scuola di Scienze della Natura o iii) docente esterno extra-settoriale purché sotto la responsabilità formalizzata di un docente del Corso di Laurea Magistrale in Biologia dell'Ambiente (co-relatore). Possono inoltre essere  relatori di tesi ricercatori di Enti esterni o professionisti che tengano, col ruolo di professore a contratto, un insegnamento o un modulo all'interno del CdLM. Nel caso di ricercatori di Enti esterni, non titolari di insegnamento, è necessaria la responsabilità di un relatore interno, mentre il ricercatore esterno potrà svolgere il ruolo di co-relatore. Dottorandi, assegnisti o borsisti possono essere co-relatori di tesi, appoggiandosi alla responsabilità di un docente interno al CCL in qualità di relatore.

Gli studenti prenderanno visione delle  linee di ricerca e relative tesi  proposte dai docenti della LMBA che verranno presentate agli studenti neo-immatricolati dalla Giunta di Coordinamento  Didattico in una apposita riunione prevista per gennaio 2016, ad iscrizioni chiuse. Le linee di ricerca e relative tesi proposte dai docenti verranno anche inserite sul sito della LMBA.

Gli studenti devono in prima istanza presentare domanda di tesi  ai docenti della Laurea Magistrale in Biologia dell'Ambiente, anche nel caso di eventuali tesi esterne.      (Scarica Modulo)
Gli argomenti delle tesi ed i relatori,  depositati dai singoli studenti al Manager didattico verranno esaminati dalla Giunta di Coordinamento  Didattico e non saranno ritenuti definitivi fino ad approvazione.

La Giunta di Coordinamento Didattico richiede ai docenti afferenti alla LMBA tramite il Manager didattico nel mese di Ottobre 2 argomenti  utili  per svolgere tesi di laurea magistrale (almeno 2  per ogni docente). 

Gli argomenti di tesi e relatori depositati dai singoli studenti al Manager didattico verranno esaminati dalla Giunta di Coordinamento Didattico e non saranno ritenuti definitivi fino ad approvazione.

La Giunta di Coordinamento Didattico esprimerà una valutazione  in base ai seguenti criteri:

-congruità dell'argomento con le specificità del corso di laurea magistrale.

-congruità dell'argomento con le specificità del curriculum scelto.

-il numero massimo delle tesi presentabili dal singolo docente (interne/esterne)sarà verificato  annualmente dalla Giunta di Coordinamento Didattico in base al numero degli studenti richiedenti la tesi ed a criteri di equa distribuzione dei carichi didattici.

-le sostituzioni di docenti  impossibilitati a completare il percorso tesi e a presentare i  propri tesisti debbono essere richieste alla Giunta di Coordinamento Didattico in tempo utile.

-avvalendosi della collaborazione del Manager didattico ogni anno la Giunta di Coordinamento Didattico fornisce il quadro consuntivo dei laureati  nell'anno accademico ultimato con la sessione straordinaria  al Presidente ed al consiglio del corso di laurea magistrale in Biologia dell'Ambiente.

3. La valutazione conclusiva della carriera dello studente dovrà tenere conto delle valutazioni sulle attività formative precedenti e sulla prova finale nonché di ogni altro elemento rilevante e viene espressa in cento decimi. Con voto unanime della Commissione può essere attribuita anche la lode. I criteri sono indicati nel Manifesto degli Studi, che fornisce anche ulteriori dettagli relativamente alla preparazione e alle caratteristiche della prova finale.

 

ATTENZIONE:

le proposte di tesi vengono valutate una volta sola al mese e si presentano nella prima settimana di ogni mese, tranne Agosto.
Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:31
Non cliccare qui!