Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Indicatori ecologici e VIA
 
 

Indicatori ecologici e VIA

 

Ecological Indicators and EIS

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MFN1212
Docenti
Corso di studio
[f008-c508] LM in Biologia dell'Ambiente (Classe LM-06)
Anno
1° anno
Periodo didattico
I semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
BIO/07 - ecologia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
Conoscenza elementare dell’inglese scientifico
Nozioni fondamentali di Ecologia e zoologia
Nozioni fondamentali di chimica e statistica
 
 

Obiettivi formativi

  • italiano
  • English

L'insegnamento si propone di fornire le conoscenze necessarie ad una corretta impostazione dello Studio di Impatto Ambientale, di applicazione delle metodologie di analisi e di valutazione utilizzabili per la sua esecuzione, nonché dell’individuazione di possibili interventi di mitigazione: si articola in una parte generale sul sui metodi e in una parte applicata, sviluppata anche mediante modalità interattive sulla formulazione di casi studio.
Lo studente dovrà essere in grado, a partire dall’analisi del progetto, di affrontare le problematiche relative alla corretta impostazione del procedimento di analisi e di valutazione degli impatti sull’ambiente connessi alla realizzazione del progetto stesso (con particolare attenzione alle componenti naturali fisico-biologiche e paesaggistiche). Il caso studio proposto costituirà esempio di applicazione nella scelta di opportuni indicatori, nella interpretazione di quanto osservato e nella individuazione di possibili interventi di mitigazione.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • english

A: conoscenza e capacità di comprensione
Conoscenza dei principali metodi e procedure d’uso nella VIA e delle componenti ambientali

B: capacità applicative
Corretta applicazione di indicatori biologici in campo ambientale,impostazione del procedimento di analisi e di valutazione degli impatti sull’ambiente connessi alla realizzazione del progetto stesso (con particolare attenzione alle componenti naturali fisico-biologiche e paesaggistiche).

C: autonomia di giudizio
Valutazione e interpretazione di dati sperimentali di laboratorio.

D: abilità nella comunicazione
Trasmissione e divulgazione dell’ informazione sugli effetti delle alterazioni ambientali.

 

Programma

  • italiano
  • english

Presentazione del corso e articolazione degli argomenti; generalità sulle procedure di valutazione ambientale.

Bioindicatori e biomonitoraggio.  Confronto tra misure strumentali e biovalutazione; il disegno sperimentale, la rappresentatività dei campioni e i controlli; bioaccumulo e biomarker.

Riconoscimento ed ecologia dei principali gruppi di macroinvertebrati bentonici. I metodi per i macroinvertebrati: dall'IBE al multihabitat. l campionamento multihabitat. Siti di campionamento, le idroecoregioni HER in Italia. strumenti di campionamento, il riffle e il pool. I microhabitat da campionare, i tipi di flusso.Gli indici multimetrici, il calcolo dell'ICMi con esempi pratici.

Altri  Indicatori previsti dalla direttiva acque. Diatomee: ecologia, sistematica, metodo di campionamento e calcolo degli indici. macrofite acquatiche, pesci (dall'Index of Biotic Integrity all'ISECI). Significato dei parametri principali di qualità delle acque.Il disturbo fisico nei fiumi: alterazioni morfologiche e idrologiche, cause conseguenze e indicatori.Caso studio: Mueller et al, 2011 Journal of Applied Ecology 48:1450-1461

 indicatori per le acque superficiali. Struttura del SIA. Modello DPSIR per le acque superficiali.

I metodi per la VIA: curve di qualità, indicatori e indici di qualità globale: selezione degli indicatori, normalizzazione con le curve di qualità, attribuzione dei pesi. Caso studio Lago dei Teneri in laguna di Venezia. sistemi di aggregazione, esempio Il Chemical Index. Approfondimento sui sistemi di aggregazione degli indici multimetrici (seminario): scelta indicatori, condizioni di riferimento, scelta delle metriche e loro standardizzazione. Aggregazione e suddivisione in classi.

la componente fauna nella VIA:la caratterizzazione faunistica, elenchi e fonti dei dati. criteri di selezione delle specie. identificazione degli habitat prioritari. La cartografia tematica. Rilevamenti in campo. Modello DPSIR: fonti di pressione, impatti diretti e indiretti. Il problema fauna/infrastrutture viarie. Modulazione degli impatti. Risposte e piano di monitoraggio

 
Altre  componenti ambientali: gli ecosistemi e il paesaggio come ecomosaico (con cenni ai corridoi faunistici).vegetazione e flora.
Rumore e vibrazioni, campi elettromagnetici.
Radiazioni e salute pubblica.
Suolo e sottosuolo.
Normativa VIA, VAS, VIEC; ruolo dei diversi “attori” (Proponente, ARPA, Ministero).

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • English
  34  ore di lezioni frontali e 12 di esercitazione( 5 cfu)

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • italiano
  • english
L'esame consiste di: 1) prova pratica sulle attività di laboratorio (valutato con un giudizio: eccellente-buono-sufficiente- insufficiente; 2) prova orale sulla teoria (in trentesimi, vale 4 cfu); 3) esposizione di un caso studio di VIA (in trentesimi, vale due cfu). Il voto finale è la media ponderata rispetto ai crediti della prova 2) e 3) e tiene conto del giudizio ottenuto in 1)

 

 

Attività di supporto

  • italiano
  • English
4 ore di attività di campo guidate presso un torrente : campionamento e prima analisi di parametri fisico chimici, pigmenti algali, geomorfologia, diatomee, macroinvertebrati. Esercitazioni relative alla determinazione ed ecologia di macroinvertebrati e diatomee e al calcolo dell'ICM.

Attività su moodle: materiale didattico, forum, aggiornamenti sul corso.

 

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English
  consultare il sito web

http://ec.europa.eu/environment/eia/home.htm

 http://via.regione.piemonte.it/

Materiale fornito a lezione

 

Note

  • Italiano
  • English
Si invitano gli studenti ad andare sulla piattaforma di moodle per tutte le informazioni aggiornate relative all'insegnamento, materiale didattico e news (link sottostante). La chiave d'accesso è stata fornita a lezione. Chi non riesce ad accedere perchè non è ancora iscritto alla LM e proviene da altre università, può accedere come guest temporaneamente.

 

Orario lezioniV

Nota: Consultare la tabella degli orari pubblicata sull'apposita pagina.

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 20/09/2017 15:15
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!