Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Erpetologia

Oggetto:

Herpetology

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
SVB0004
Docenti
Prof. Emilio Balletto
Massimo Delfino
Corso di studi
[f008-c508] LM in Biologia dell'Ambiente (Classe LM-06)
Anno
2° anno
Periodo didattico
II semestre
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
BIO/05 - zoologia
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia d'esame
Orale
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Lo scopo dell’insegnamento e quello di fornire le informazioni di base su:

-          Sistematica, origine ed evoluzione dei gruppi attuali di anfibi e di rettili (gimnofioni, caudati, anuri, testudinati, coccodrilli, lepidosauri);

-          principali tratti morfologici dei gruppi trattati, con particolare attenzione al sistema scheletrico che consentirà di discutere delle prove paleontologiche che ne testimoniano l’evoluzione;

-          fisiologia e riproduzione;

-          erpetofauna Italiana;

-          problemi di conservazione dell’erpetofauna.

 

The main objectives of the course deal with basic information about:

-          systematics, origin and evolution of the major extant groups of amphibians and reptiles Gymnophiona, Caudata, Salientia, Testudines, Crocodylia, and Lepidosauria;

-          major morphological traits of these groups, with special reference to the skeletal system that will allow us to discuss the fossil record that testifies its evolution;

-          physiology and reproduction;

-          Italian herpetofauna;

-          problems of conservation of the herpetofauna.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine del corso, lo studente dovrà dimostrare di conoscere i grandi gruppi degli anfibi e rettili attualmente viventi, le loro caratteristiche principali, la loro origine ed evoluzione. La conoscenza dell’erpetofauna italiana e dei suoi problemi di conservazione potranno essere utilizzate in progetti di conservazione sviluppati, per esempio, dalla Società Erpetologica Italiana. Grazie alle conoscenze acquisite durante il corso, lo studente sarà in grado di approfondire in modo autonomo l’eventuale studio di dettaglio di piccoli gruppi non trattati nel corso.

At the end of the course, the student is expected to know the extant clades of amphibians and reptiles, their major characters, their origin and evolution. The knowledge of the Italian herpetofauna and its conservation problems could be used in projects of conservation as those carried out, for example, by the Italian Herpetological Society. Thanks to the knowledge acquired during the course, the student will be able to autonomously deepen the study of smaller groups not discussed during the course.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L’insegnamento si articola in 32 ore di lezioni frontali per le quali si auspica una notevole interazione tra gli studenti e i docenti.

 

32 hours of formal in‐class lecture time .

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale con eventuale identificazione di preparati macroscopici (a secco o in liquido)

 

The course grade is determined on the basis of a oral examination, with the possible identification of macroscopic specimens (dry or wet preserved).

Oggetto:

Attività di supporto

Non previste ma valutabili su richiesta degli studenti.

Not planned but possible under request.

Oggetto:

Programma

Introduzione generale agli anfibi e rettili. Inquadramento sistematico, caratteri generali, morfologia scheletrica e origine (informazioni di carattere morfologico/paleontologico e molecolare a confronto) di: Lissamphibia (Gymnophiona, Caudata, Salientia), Testudines, Crocodylia, e Lepidosauria (Rhynchocephalia, Lacertilia, Amphisbaenia, Serpentes). Cenni di fisiologia e strategie riproduttive. Adattamenti al salto e alla vita fossoriale. Erpetofauna italiana. Aspetti di conservazione dell’erpetofauna.

General introduction to the amphibians and reptiles. Systematics, basic morphological characters, skeletal morphology and origin (comparison of morphological/palaeontological and molecular proxies) of: Lissamphibia (Gymnophiona, Caudata, Salientia), Testudines, Crocodylia, and Lepidosauria (Rhynchocephalia, Lacertilia, Amphisbaenia, Serpentes). Generalities of physiology and reproduction strategies. Leap and fossorial strategies. Italian herpetofauna. Conservation issues.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Agli studenti viene fornito il materiale utilizzato per le lezioni (slides) che funge da supporto e guida allo studio e alla preparazione all'esame.

Testi per approfondimento (non indispensabili):

- Pough F.H., Andrews R.M., Cadle J.E., Crump M.L., Savitzky A.H. & Wells K.D., 2001. Herpetology, Second Edition. Prentice Hall, Upper Saddle River, NJ, xii + 612 pp.

- Zug G.R., Vitt L.J. & Caldwell J.P., 2001. Herpetology. An introductory biology of amphibians and reptiles. Second Edition. Academic Press, San Diego, California, 630 pp.

- Sindaco R., Doria G., Razzetti E. & Bernini F. (eds), 2006. Atlante degli Anfibi e dei Rettili d'Italia / Atlas of Italian Amphibians and Reptiles. Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa, Firenze, 789 pp.

- Lanza B., Andreone F., Bologna M.A., Corti C. & Razzetti E. (Eds.), 2007. Fauna d’Italia, Vol. XLII, Amphibia. Calderini, Bologna, XI + 537 pp.

- Corti C., Capula M., Luiselli L., Razzetti E. & Sindaco R. (Eds.), 2011. Fauna d’Italia, Vol. XLV, Reptilia. Calderini, Bologna, XII + 869 pp.

 

Si suggerisce di iscriversi (gratuitamente) alla mailing list della Societas Herpetologica Italica:

- http://www-3.unipv.it/webshi/lista/welcome.htm

http://www-3.unipv.it/webshi/

The slides shown during the course and regularly provided to the students represent the basic material for the preparation of the exam. Suggested literature for extra information: 

 

- Pough F.H., Andrews R.M., Cadle J.E., Crump M.L., Savitzky A.H. & Wells K.D., 2001. Herpetology, Second Edition. Prentice Hall, Upper Saddle River, NJ, xii + 612 pp.

- Zug G.R., Vitt L.J. & Caldwell J.P., 2001. Herpetology. An introductory biology of amphibians and reptiles. Second Edition. Academic Press, San Diego, California, 630 pp.

- Sindaco R., Doria G., Razzetti E. & Bernini F. (eds), 2006. Atlante degli Anfibi e dei Rettili d'Italia / Atlas of Italian Amphibians and Reptiles. Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa, Firenze, 789 pp.

- Lanza B., Andreone F., Bologna M.A., Corti C. & Razzetti E. (Eds.), 2007. Fauna d’Italia, Vol. XLII, Amphibia. Calderini, Bologna, XI + 537 pp.

- Corti C., Capula M., Luiselli L., Razzetti E. & Sindaco R. (Eds.), 2011. Fauna d’Italia, Vol. XLV, Reptilia. Calderini, Bologna, XII + 869 pp.

 

Subscribe for free to the mailing list of the Societas Herpetologica Italica:

- http://www-3.unipv.it/webshi/lista/welcome.htm

- http://www-3.unipv.it/webshi/

 

 

 



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Mercoledì11:00 - 13:00Aula 1 Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi - sede di via Accademia Albertina 13
Lezioni: dal 02/03/2016 al 01/06/2016

Oggetto:

Note

Il corso viene attivato ad anni alterni con Lepidotterologia.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 20/05/2016 11:30
Location: https://lmbiologia.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!