Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Genetica ecologica
 
 

Genetica ecologica

 

Ecological Genetics

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MFN1217
Docente
Corso di studio
[f008-c508] LM in Biologia dell'Ambiente (Classe LM-06)
Anno
1° anno
Periodo didattico
I semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
BIO/18 - genetica
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
Genetica.
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • english

L'insegnamento fornisce conoscenze sull’analisi della struttura genetica delle popolazioni e dei meccanismi evolutivi che ne determinano i cambiamenti nel tempo. Saranno illustrati i principi teorici e pratici dell’applicazione delle metodologie della genetica molecolare allo studio della biodiversità.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • english

AI termine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di comprendere i principi fondamentali dell'interdipendenza tra genomi e ambiente, nonchè il potenziale applicativo delle tecniche molecolari dallo studio della variabilità genetica nelle popolazioni naturali all'analisi degli effetti genotossici di xenobiotici ambientali. 

 

Programma

  • Italiano
  • english

Introduzione all'uso delle metodiche della genetica molecolare in ecologia. Polimorfismi genetici e proprietà generali dei marcatori genetici. Marcatori genetici multi-locus (RFLP, AFLP, DNA fingerprinting, etc.) e single-locus (VNTR, STR, SNPs). Struttura ripetitiva del genoma degli eucarioti e meccanismi di mutazione.
Struttura e organizzazione del genoma mitocondriale.

La legge di Hardy-Weinberg e le sue deviazioni. Stima dell’inincrocio e statistiche F.

Meccanismi evolutivi a livello molecolare. Teoria neutralista dell'evoluzione molecolare. Impatto della selezione sui genomi.
Metodologie per l'identificazione degli effetti della selezione naturale sulla struttura dei geni e dei genomi. Confronto dei tassi di sostituzione sinonime e non sinonime. Selective sweeps e linkage disequilibrium. Effetti della selezione naturale sulla distribuzione della variabilità genetica.

Applicazione della genetica alla conservazione delle specie. Variabilità genetica, inincrocio e rischio di estinzione. Sistematica molecolare e metodologie di ricostruzione filogenetica. Gestione del patrimonio genetico di popolazioni in natura e in cattività.

Introduzione alla genotossicologia e alle relative metodologie d'indagine. Aberrazioni cromosomiche, scambi tra cromatidi fratelli e formazione di micronuclei. Analisi e discussione di casi studio sul danno genotossico nell'uomo, in specie animali e vegetali indotto da xenobiotici ambientali.

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • english

L'insegnamento si articola in 48 ore di didattica frontale, che prevedono una forte componente interattiva tra docente e studenti. 

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • english

Orale: presentazione/seminario di approfondimento e conseguente discussione in merito ad uno degli argomenti trattati durante il corso.

 

Testi consigliati e bibliografia

Frankham, Ballou, Briscoe (2007) Fondamenti di genetica della conservazione, Zanichelli
Conner, Hartl (2005) Elementi di Genetica Ecologica, Piccin

 

Orario lezioniV

Nota: Consultare la tabella degli orari pubblicata sull'apposita pagina

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 05/07/2017 14:01
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!